Maternità: esonero per metà del contributo previdenziale alle lavoratrici di rientro dalla maternità

donna incinta passeggia con il compagno (wes hicks per unsplash.com)

[29-09-2022] L'Inps dirama in questi giorni la circolare applicativa sulla misura introdotta dall'ultima legge di bilancio a favore delle lavoratrici madri: il riconoscimento, nella misura del 50 per cento, dell'esonero dal versamento dei contributi previdenziali a loro carico, per la durata di un anno. 

 

L'esonero contributivo è destinato alle lavoratrici madri del solo ambito privato, con decorrenza del beneficio a partire dalla data di rientro dal congedo obbligatorio per maternità. Escluso dunque il pubblico impiego, la misura interessa i rapporti di lavoro subordinato in ogni settore, compreso quello agricolo, sia per i tempi determinati che intederminati e per i part-time. Sono compresi il lavoro domestico, intermittente o in somministrazione. E si estende anche alle lavoratrici con rapporti di lavoro instaurati in attuazione del vincolo associativo stretto con una cooperativa di lavoro.

 

 

Per saperne di più link alla circolare Inps n. 109/2022