Crisi da Covid, stanziati contributi regionali per le imprese femminili

Donna al computer (PressFoto/www.freepik.com)

[04-02-2021] Fra i soggetti¬†pi√Ļ penalizzati dall'impatto Covid, le donne stanno pagando massicciamente la crisi economica e produttiva. Gli ultimi dati Istat disegnano una caduta occupazionale che ha interessato le lavoratrici per il 99% (99mila su 101mila unit√†), una scure che certifica le disparit√† di genere del mercato del lavoro: hanno pagato i settori del commercio e turismo, come dei servizi alla persona, dove le donne sono maggiormente presenti, mentre gli ammortizzatori sociali hanno garantito l'occupazione a quei comparti dov'√® maggiore la presenza maschile.¬†

 

Allarmata dai dati anche a livello regionale, la giunta del Veneto ha stanziato circa 1,5 milioni di euro a sostegno delle imprese femminili, partendo dalla considerazione che "le donne imprenditrici mostrano una maggior necessità di supporto economico e finanziario e sono meno fiduciose degli uomini su un rapido rientro alla produttività pre Covid". 
Se risulta abbastanza contenuta la flessione sul complesso delle imprese femminili (-0,6% rispetto al 2019, in linea con quelle maschili), a preoccupare nella regione è la battuta d'arresto per nuove imprese rette da donne che, dopo anni di crescita sostenuta, hanno subito un crollo superiore al 40% nel periodo aprile-dicembre 2020. 

 

Il bando per l'erogazione dei contributi pubblicato il 27 gennaio e in scadenza il 4 marzo 2021, prevede dunque una destinazione alle piccole e medie imprese con titolarità femminile o con almeno due terzi di donne negli organi societari (e con capitale in proprietà femminile almeno del 51%), residenti nel Veneto da almeno due anni. 

 

I contributi sono destinati ad interventi di supporto all'avvio, insediamento e sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali e ai progetti di rinnovo e ampliamento dell'attività esistente, che devono essere conclusi entro il 15 dicembre 2021 e rendicontate le spese entro il 22 dicembre. 

Importo minimo del contributo è di 8mila euro per spese ammissibili di almeno 20mila euro. Il contributo arriva ad un massimo di 52mila euro, per spese ammissibili fino a 130mila euro. 
Tutta online la procedura di partecipazione al contributo e presentazione domanda che scade il 4 marzo 2021. 

 

Per tutte le informazioni di dettaglio visita questa pagina del sito regionale  

 

 

Foto: PressFoto per www.freepik.com